«una Chiesa tra le case»

“La carità è inclusiva, non si occupa solo dell’aspetto materiale e nemmeno solo di quello spirituale. La salvezza di Gesù abbraccia l’uomo intero. Abbiamo bisogno di una carità dedicata allo sviluppo integrale della persona: una carità spirituale, materiale, intellettuale.” (papa Francesco durante il discorso ai membri della Caritas italiana nel 50° di fondazione)

 raccolta 2021 1

Sabato 11 e domenica 12 dicembre torna la Raccolta Alimentare, un'iniziativa di solidarietà che da molti anni caratterizza il periodo di Avvento nella nostra parrocchia.

Si raccoglieranno generi alimentari a lunga conservazione che verranno consegnati al gruppo di volontariato vincenziano e ai confratelli della San Vincenzo.
Le due associazioni, che fanno riferimento al mondo dei vincenziani, si occupano del sostegno alle persone in difficoltà che vivono nel quartiere di San Donato e, grazie a quello che verrà raccolto l'11 e il 12, potranno consegnare ai loro assistiti prima di Natale un secondo pacco oltre a quello mensile.
Le famiglie assistite dai vincenziani sono in tutto circa 80 e comprendono sia persone sole, soprattutto anziani, sia famiglie con figli.

Alla tradizionale raccolta di alimenti, si accompagna quest'anno anche l'acquisto di "buoni spesa": si potrà lasciare un'offerta e quello che sarà raccolto verrà trasformato in buoni del valore di 15 euro. I vincenziani consegneranno i buoni alle famiglie assistite per l'acquisto di alimenti freschi o piccoli generi di prima necessità nei negozi del quartiere già individuati.

In questo Natale di solidarietà la Caritas parrocchiale si rivolge alla comunità per chiedere di dare un sostegno direttamente anche alle due associazioni: chi vuole aiutare nel confezionamento dei pacchi o nella distribuzione può lasciare la sua disponibilità parlando con i volontari negli orari della raccolta alimentare. 
Sarà un'occasione semplice per entrare in contatto diretto con le associazioni e scoprire le loro attività, spesso nascoste ma molto importanti per il nostro quartiere.
L'accesso ai locali sarà limitato nella capienza massima e si chiedono il rispetto del distanziamento e l'uso della mascherina.

Per poter rendere concreto il progetto di Carità Inclusiva ognuno di noi è chiamato a svolgere un piccolo ruolo ed è per questo che invitiamo a mettersi in contatto con noi chiunque abbia piacere di mettere a disposizione una piccola porzione del proprio tempo libero per aiutare la nostra parrocchia a fare un passo in questa direzione.

Caritas San Donato